PROTEZIONE SOLARE

Il caldo è finalmente arrivato, l’estate è alle porte e ormai tutti non vediamo l’ora di rilassarci un po’, magari in vacanza, magari al mare…sdraiati sulla spiaggia, sotto al sole.
Il sole è portatore di bel tempo, vitamine e benessere, ma non bisogna esagerare con l’esposizione e soprattutto occorre proteggersi, perchè altrimenti i danni che il sole può provocare possono essere molto pericolosi.
Tutte banalità direte voi, certo!!!…un po’ come il sentiment che si respira in giro parlando di Mercati & Investimenti negli ultimi mesi.
Parafrasando, anche sui mercati splende il sole, nel senso che alcuni mercati, quelli azionari in primis sono in trend positivo da mesi, con una piccola pausa avuta dal 1 marzo a metà aprile e poi hanno ripreso la loro corsa al rialzo, senza troppi timori apparenti.
Grafico indice azionario mondiale a 1 anno (MSCI World Index):
Di segno inverso è invece il mercato dei titoli di stato, BTP in primis, i quali sono scesi dell’ 8% rispetto ad un anno fa, non male per essere considerati l’investimento garantito, redditizio e che nulla teme!!!
Da queste due semplici immagini, si capisce che chi ha “rischiato” ha guadagnato, mentre chi non ha voluto “rischiare”, ma ha rischiato ugualmente, ha subito ingenti perdite su ciò che ai suoi occhi era “Capitale garantito”.
Ma perchè ho intitolato questo post “PROTEZIONE SOLARE”?
Perchè come spesso accade quando le cose vanno bene, i risparmiatori cadono nell’errore di abbassare la loro soglia di attenzione, pensando che il peggio sia alle spalle.
D’altronde sono mesi che in TV e sui giornali non si parla di Borse che crollano e tantomeno di spread…quindi tutto bene?…forse?
…dovete preoccuparvi?…forse si, forse no…molto dipende da come avete investito i vostri soldi nell’ultimo anno e se avete investito una parte di essi in qualche strumento/prodotto che vi possa proteggere in caso di un calo dei mercati durante i prox mesi.
L’indice della paura, il VIX, cioè l’indice che misura la volatilità dei mercati è ai minimi storici, con un valore di 12; come sembrano lontani  i tempi in cui segnava valori intorno a 28 (Brexit) e 24 (elezione Trump)…da settimane se ne sta ben al di sotto il valore di 16, segnando calma…apparente:
Ultimo ma non meno importante aspetto è il cambio €/$, il quale ha subito un forte strappo al rialzo in concomitanza con il primo turno elettorale francese, dove si decise che il ballottaggio per la Presidenza Francese era tra Macron e la Le Pen; questo strappo al rialzo, in gergo tecnico gap up (differenza al rialzo) tra la seduta del venerdì precedente il turno elettorale e quella del lunedì con il primo esito delle urne francesi, deve essere colmata nei prox mesi in quanto non sostenibile e del tutto ingiustificato a mio modo di vedere:
Badate bene, non sono qua a farvi la morale e tantomeno ad augurarvi e augurami sciagure finanziarie ma, siccome siamo in Italia, dove la cultura finanziaria è tra le più basse al mondo e, trattandosi dei vostri risparmi, mi preme invitarvi alla prudenza in questo momento.
Per passare indenni attraverso l’estate, occorre che i vostri investimenti abbiano una “PROTEZIONE SOLARE” adeguata, onde evitare spiacevoli e dolorose scottature dovute alla mancanza di conoscenza dei mercati o se preferite, alla consapevolezza di dove realmente sono investiti i vostri soldi, per avere infine coerenza con il vostro grado di rischio di risparmiatore.
Vi prego di credermi quando vi dico che il 90% dei risparmiatori italiani crede di sapere dove & come sono investiti i suoi soldi ma, puntualmente dopo una prima analisi oggettiva, emergono sostanziali differenze tra ciò che si crede e ciò su cui realmente sono investiti i vostri risparmi.
Del resto se non si è conoscenza e non si è consapevoli che si stanno correndo dei rischi, allora non si è nemmeno preoccupati, in quanto del tutto ignari di cosa potrebbe accadere nel caso che i mercati andassero incontro ad un periodo di negatività e/o discesa.
In tema di risparmi stiamo vivendo tempi non facili, dove molti presunti “dogmi” sono stati spazzati via dalla realtà della crisi e dei mercati e, tutto questo dovrebbe indurre il risparmiatore ad essere maggiormente informato e soprattutto,  a farsi guidare nella gestione dei propri risparmi, proprio per evitare spiacevoli sorprese o sindrome da rendimento garantito a prescindere.
Ho parlato di rendimento garantito prescindere perchè c’è nella testa di molti risparmiatori…non ci sono tassi a zero, rischio mercati e crisi che tengano…il Santo Rendimento è garantito per diritto, oserei dire costituzionalmente.
E questa fame di rendimento è proprio quella che frega molti risparmiatori, portandoli ad alzare progressivamente l’asticella del rischio, ovviamente senza esserne pienamente consapevoli di ciò che questo comporta, ma questo che importa!!!…tanto l’importante è guadagnare…tanto il capitale è garantito, sempre e comunque…in Italia.
Ma come si fa a guadagnare senza rischiare?…ditemelo voi perchè io ancora non lo so.
…e un po’ come volere fare il bagno in mare senza bagnarsi…impossibile!!!
Pensate all’assicurazione auto…la pagate perchè sperate di usarla facendo un incidente o perchè nel malaugurato caso vi dovesse capitare un incidente, del tutto imprevedibile, ci pensa l’Assicurazione?!?!…oppure sperate il contrario?…cioè siccome l’ho pagata devo fare un incidente così la sfrutto.
Direi che non c’è dubbio, uno paga per proteggersi da un rischio che non dipende strettamente da lui, cioè per evitare danni maggiori e potenzialmente distruttivi in termini economici.
Quindi perchè quando investite i vostri risparmi non pensate anche a proteggerli?!?!…esistono investimenti che lavorano proprio in questa direzione e che nel caso, possono attenuare le discese dei mercati, se non addirittura generare rendimento positivo.
Volete veramente rilassarvi al mare, sotto al sole, indipendentemente da come andranno i mercati…
…le ultime due estati, con la crisi Greca nel 2015 e la Brexit nel 2016 dovrebbero avervi insegnato qualcosa…
RIPRODUZIONE RISERVATA.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...